Sottosegretario Tofalo in visita dai carabinieri a Catanzaro

Il Sottosegretario di Stato alla Difesa, On. Angelo Tofalo, ha visitato, nel pomeriggio di ieri 22 marzo 2019, il Comando Legione Carabinieri “Calabria”, presso la sede di via G. Marafioti a Catanzaro, dove il Rappresentante del Governo è stato ricevuto dal Comandante della Legione, Generale di Brigata Vincenzo Paticchio.

Il Generale Paticchio, presenti anche i Comandanti Provinciali della Calabria, ha illustrato all’Autorità di Governo l’organizzazione dell’Arma dei Carabinieri nell’ambito della Regione Calabria, con specifico riferimento ai comandi territoriali e ai reparti specializzati che operano in tutta l’area regionale.

Il Sottosegretario Tofalo ha espresso il proprio compiacimento per la meritoria attività quotidiana svolta dai circa 5 mila uomini e donne dell’Arma operanti sul territorio calabrese e per gli importanti risultati operativi conseguiti attraverso il controllo del territorio, sottolineando il valore della vicinanza e della prossimità che l’Arma, quale patrimonio delle comunità, assicura attraverso i propri capillari presidi.

La visita presso il Comando Legionale è stata preceduta da una mattinata intensa e fruttuosa che il Sottosegratario alla Difesa ha trascorso, gomito a gomito, con i Carabinieri dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria, al comando del Maggiore Carmelo Aveni. Dopo l’arrivo, nelle prime ore della mattina, presso la sede del reparto specializzato, nella Caserma “Luigi Razza” a Vibo Valentia, l’Onorevole Tofalo ha passato una giornata tipo con i Carabinieri Cacciatori, raggiungendo alcune località di montagna che recentemente hanno visto lo Squadrone impegnato con servizi di perlustrazione e osservazione per l’arresto di latitanti pericolosi e la scoperta dei bunker utilizzati dagli stessi.

Nella circostanza, l’On. Tofalo, che ha anche assistito ad una sessione addestrativa del Nucleo Conofili nel quale operano cani anti esplosivo, antidroga e per altre esigenze dell’Arma, ha espresso piena soddisfazione per l’attività svolta dallo Squadrone Cacciatori, che, con il supporto dell’8° Nucleo Elicotteri di base a Vibo Valentia, comandato dal Tenente Colonnello Antonio Barbato, svolge una meritoria azione di contrasto alla criminalità organizzata, assicurando il controllo e la presenza dello Stato nelle aree più impervie e difficili del territorio, dove solo personale altamente specializzato e motivato può operare con efficacia.

Fonte