Sorvegliato speciale finge malore in ospedale, arrestato

Si tratta di un 31enne

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Catanzaro, durante un servizio di controllo finalizzato alla repressione dei reati, durante la scorsa notte, hanno arrestato un B.S., di anni 31. L’uomo, già pregiudicato per vari reati e sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza con Obbligo di Soggiorno nel Comune di Catanzaro, infatti, nelle ore notturne non poteva allontanarsi dalla propria abitazione. I militari dell’Arma, insospettiti dell’assenza dell’uomo presso il proprio domicilio, hanno immediatamente avviato le ricerche del sorvegliato speciale, rintracciandolo presso l’ospedale “Pugliese-Ciaccio”. B.S., probabilmente avvisato da qualcuno circa la presenza dei carabinieri, per eludere il controllo, si è giustificato fingendo di accusare dolori fisici.

Una scusante bella e buona che non ha convinto i militari, come confermato dalle dichiarazioni discordanti del 31enne e dagli accertamenti sanitari dall’esito negativo. Per B.S., così, sono scattate le manette per violazione della Sorveglianza Speciale. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, successivamente, è stato ricondotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo, a conclusione del quale è stato destinatario dell’obbligo di firma e dell’obbligo di dimora nel quartiere S.Maria.