Sorpreso con un fucile in una riserva naturale

Arrestato un 63enne a Zagarise

Aveva nascosto un fucile cal.12 tra il sedile posteriore ed il bagagliaio del suo fuoristrada per introdurlo in una riserva naturale. Così, sono scattate le manette per un 63enne, P.G., di Petilia Policastro. I Carabinieri della Stazione di Zagarise, diretti dalla Compagnia di Sellia Marina, dopo un controllo alla circolazione stradale avvenuto nella zona Parco 1 e nella riserva naturale del Gariglione-Pisarello nella Sila Piccola, hanno rinvenuto l’arma all’interno del veicolo di proprietà dell’uomo, con relative munizioni. Lo stesso, così, è stato arrestato per porto illegale di fucile, in quanto nelle riserve naturali citate in precedenza vige l’assoluto divieto di introdurre armi e munizioni.

Al termine degli atti di rito P.G., è stato posto agli arresti domiciliari e ad esito del giudizio di convalida tenuto dal G.I.P. del Tribunale di Catanzaro è stato imposto allo stesso 63enne l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.