Fiamme Gialle sequestrano noto locale movida lametina

Volevano ingannare la legittimità del possesso evitando la sottrazione del locale da parte dell’autorità giudiziaria, intestando fittiziamente il bene ad un soggetto terzo, ma le cose non sono andate nel senso previsto, e quattro fratelli, già noti alle forze di polizia, sono finiti nel mirino degli organi inquirenti e destinatari di una misura cautelare patrimoniale. A questa, è seguita il sequestro del Banshee di Piazza Mercato Vecchio, meglio noto per essere il locale per eccellenza della movida lametina. L’operazione, portata a termine dal Gico della Guardia di Finanza di Catanzaro e dal gruppo della Guardia di finanza della città della Piana in esecuzione di un provvedimento cautelare richiesto dalla procura della Repubblica di Lamezia Terme e disposto dal Gip, è partita da una serie di accertamenti su soggetti già condannati per traffico di stupefacenti, detenzione illegale di armi e delitti contro il patrimonio, oltre che più volte coinvolte in operazioni di polizia in materia di criminalità organizzata che hanno interessato la piana lametina. A questi, si aggiunge ora il reato di tributario legato all’escamotage del prestanome.