Sequestrati 25 kg di alimenti privi di etichetta al mercato di Lido

Scoperti anche 12 kg di buste dannose per l'ambiente

I Carabinieri di Catanzaro e di Taverna, nei giorni scorsi, sono stati impegnati in varie attività di controllo nei settori della tutela agroalimentare, degli animali e, in materia di rifiuti, compreso il grave fenomeno di abbandono degli autoveicoli. Controlli anche sul corretto utilizzo delle buste di plastica usate per la commercializzazione degli alimenti. Presso il mercato del quartiere Lido del capoluogo, i militari, con la collaborazione di personale del Dipartimento prevenzione dell’ASP di Catanzaro, hanno accertato che molti alimenti erano venduti allo stato sfuso privi di qualsiasi etichetta. Per tale motivo sono stati sequestrati
25 kg di alimenti tra formaggi, ricotte, capicollo e prosciutti. Nello stesso luogo sono stati sequestrati 12 kg di buste di plastica
prive dei marchi e delle indicazioni previste dalla legge, dunque dannose per l’ambiente.

L’attività è proseguita con l’individuazione di sei auto in evidente stato di abbandono e dei relativi proprietari. Nel settore della tutela animale, invece, sono stati individuati i proprietari di 7 cani privi di microchip e dell’iscrizione all’anagrafe canina. Oltre ai sequestri amministrativi eseguiti, sono state contestate violazioni amministrative per un importo pari a 12.000 euro, dei quali 10.000 riguardanti i rifiuti.