Sequestrata azienda vinicola Odoardi di Nocera Terinese

L'azienda Odoardi

Procura ipotizza appropriazione indebita

I Carabinieri del NAS di Catanzaro hanno eseguito il sequestro d’iniziativa del complesso dei beni dell’Azienda Agricola “dott. Giovambattista ODOARDI” di Nocera Terinese.

L’operazione di PG, che si inserisce all’interno di una più ampia attività di monitoraggio della compagine consortile effettuata sotto la direzione della Procura della Repubblica di Lamezia Terme, è stata eseguita ipotizzando, a carico della predetta azienda, il reato di appropriazione indebita delle attrezzature per la vinificazione (presse, autoclavi, cisterne ecc.) – del valore di diverse centinaia di migliaia di euro – di proprietà del consorzio agricolo “Scavigno”, attualmente non operativo poiché in stato di liquidazione.

Sono stati interessati dal sequestro anche oltre 500.000 litri dei vini doc ed igt prodotti dall’azienda e prossimi ad essere imbottigliati anche se, si specifica, non è emersa alcuna problematica sanitaria o sofisticazione alimentare. Il provvedimento è stato depositato, per la convalida, presso la competente Procura della Repubblica.