Sellia Marina piange il suo angelo Matteo

Immagini che non hanno bisogno di commento: i funerali del dodicenne ucciso sulla SS 106


Una folla commossa, addolorata ma molto composta, ha assistito all’estremo saluto che la comunità del centro jonico catanzarese ha rivolto al piccolo Matteo Battaglia.
Ennesima morte innocente di una strada disseminata di croci; ma soprattutto stavolta vittima di una persona che disprezza se stesso e gli altri, come tutti coloro che guidano grossi automezzi senza patente e soprattutto in condizioni psico-fisiche alterate.