Sellia Marina, dopo 15 anni la Giunta approva il PSC

di Antonia Opipari – Delibera n. 33 del 27.03.2019. È questo l’identificativo con cui dopo quindici anni, la Giunta Comunale di Sellia Marina guidata dal primo cittadino Francesco Mauro, ha adottato  il Documento Preliminare ed il Quadro Conoscitivo del Piano Strutturale Comunale per rimodernarlo.

«Questa prima fase, propedeutica e necessaria, contiene le scelte strategiche alla base della nuova pianificazione comunale; seguirà l’adozione in Consiglio Comunale, la convocazione della Conferenza di Pianificazione, la sua verifica nell’ambito della procedura di Valutazione Ambientale Strategica ed in quelle dettate dal Quadro Territoriale Regionale Paesistico della Regione Calabria e dal Piano Territoriale Provinciale» si legge in una nota del primo cittadino selliese.

«Il nuovo Piano Urbanistico della cittadina avrà il compito di prefigurare e disciplinare lo sviluppo del territorio a partire dagli indirizzi e dalle disposizioni della Legge Urbanistica Regionale n. 19/2001 e ss.mm.ii. – continua -. La stessa “definisce le strategie per il governo dell’intero territorio comunale, in coerenza con gli obiettivi e gli indirizzi urbanistici della Regione e con gli strumenti di pianificazione provinciale espressi dal Quadro Territoriale Regionale (QTR), dal Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP) e dal Piano di Assetto Idrogeologico (PAI)”. É stato un incessante e straordinario lavoro, per questo un ringraziamento particolare va al gruppo di progettisti incaricati della redazione (urbanisti-geologi ed agronomi) ed all’Ufficio del Piano appositamente costituito, i cui lavori sono cominciati nel 2017. Tutto questo è stato possibile anche grazie al coinvolgimento di cittadini, tecnici, imprenditori ed associazioni.

Era un obiettivo posto alla base del nostro programma politico-amministrativo che abbiamo raggiunto in modo partecipato, così come previsto dall’art. 2 e dall’ art 11 della LUR n. 19 del 16-042002 e ss.mm.ii. Infatti sono state attivate  iniziative pubbliche e forum di partecipazione con l’obiettivo di stimolare e produrre  proposte collaborative, con particolare riferimento alla tutela degli interessi diffusi. É stato predisposto, pubblicato ed affisso all’Albo Pretorio apposito bando, a carattere consultivo, rivolto in particolare ai soggetti portatori di interessi diffusi, associazioni, cittadini, famiglie, piccoli proprietari fondiari ed immobiliari, piccoli e medi operatori economici, in campo agricolo, artigianale, commerciale, industriale e terziario, operanti nel territorio del Comune interessato dal PSC, o che intendano ivi insediarsi. L’attività di consultazione e concertazione continuerà anche nelle fasi successive, con l’istituzione della Conferenza di Pianificazione: si potranno esprimere valutazioni sugli obiettivi generali e sulle scelte strategiche di piano e, sulla individuazione di massima dei limiti e condizioni per lo sviluppo sostenibile del territorio riportate nel Documento Preliminare.

I traguardi a cui mira il Documento Preliminare sono la sostenibilità ambientale e la riduzione del consumo di suolo, la riqualificazione e la rigenerazione degli insediamenti nelle località marine del Comune (Sena, San Vincenzo, Finocchiara, Chiaro, Rivachiara, Ruggero) e dei nuclei originari (Uria, Sellia centro, Calabricata-Feudo), la tutela e la valorizzazione delle aree rurali e del paesaggio, il recupero delle parti antiche dell’insediamento urbano di Sellia Marina».

«Il PSC che abbiamo preliminarmente adottato in Giunta, così come impone la Legge Regionale , – dichiara l’Assessore all’Urbanistica   Arch. Giuseppe Madia – disegna il paese che quest’amministrazione ha chiaro in mente: un paese più sostenibile, quindi più vivibile grazie alla creazione di  spazi verdi; una comunità che si sviluppa anche nelle sue frazioni nel rispetto dell’ambiente che ne rappresenta l’elemento da valorizzare, un territorio da salvaguardare, tutelare e mettere in sicurezza con interventi di sistemazione idraulica e di bonifica ambientale. Un disegno dal quale consegue un nuovo modello di mobilità, in relazione alle importanti opere di attraversamento ferroviario già avviate ed in corso di esecuzione. Si concretizza in questo modo un’idea di città che vede la connessione dei nuclei originari di Uria, Calabricata e Sellia centro con le località marine.

Si tratta, in buona sostanza, di avere una visione completa su cosa e come diventerà Sellia Marina, attraverso un’azione ragionata su tutti gli interventi programmati e realizzati in questi anni e volti alla riqualificazione sociale, culturale, urbanistica-architettonica di numerose aree caratterizzate da degrado».

«La prossima adozione in Consiglio Comunale del Preliminare – conclude l’ass. Madia – significherà per questa cittadina mettere un punto fermo allo sviluppo dei prossimi anni».

Fonte