Scoperti in flagrante a rubare tubi del gas alla SNAM

La refurtiva già caricata

I Carabinieri della Compagnia di Girifalco arrestano due persone


Finiscono in manette perché sorpresi a rubare materiale usato per la realizzazione delle condutture del gas due operai edili Antonio Condito, di Botricello, 43 anni e Alfonso Perri, di Sersale, di 56.

Erano le 19,30 di ieri, sabato 13, quando nel corso di un normale servizio di perlustrazione, una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Girifalco si è accorta dello strano movimento in località Lo Stretto di Maida.

Due uomini, introdottisi nella sede periferica dell’azienda Snam (Società nazionale metanodotti) erano intenti a portare via tubi d’acciaio della lunghezza di 12 metri e vario diametro, usualmente impiegati per le condutture per il gas.

Per il trasporto i due malviventi avevano programmato di utilizzare un autocarro provvisto di gru appartenente all’azienda per la quale lavorano e che avevano sottratto indebitamente.

Con il mezzo hanno raggiunto la sede S.Na.M. e forzato il lucchetto della sbarra dell’ingresso carraio per introdursi all’interno e dare seguito al loro piano.

L’arresto è scattato in flagranza di reato.
La refurtiva, del valore complessivo di circa 15.000 euro è stata restituita agli aventi diritto così come l’autocarro dove sono stati trovati gli attrezzi da scasso, immediatamente sequestrati.
Condito e Perri sono stati posti agli arresti domiciliari, in attesa di giudizio direttissimo che si terrà ad inizio settimana.

r.m.

ALTRI ARTICOLI DELLA CATEGORIA