Scoperte dodici discariche abusive in vari comuni del Catanzarese

I Carabinieri Forestali hanno utilizzato anche un moderno drone

I carabinieri del Gruppo Forestale di Catanzaro, in collaborazione con i colleghi di Reggio Calabria, hanno effettuato un ampio servizio di controllo del territorio, anche con l’impiego di un drone.

L’apparecchio di moderna tecnologia, dotato di video-fotocamera, ha consentito di localizzare una dozzina di siti in diversi comuni del Catanzarese adibiti a discarica abusiva di rifiuti anche solidi urbani.

Le località oggetto delle indagini si trovano a Girifalco (Monte Covello, Vosina, Spanò, Carbonara e Rimitello), tutte poste sotto sequestro; a Cortale (località Piano), a Curinga (Acconìa), Maida (Schiavello e Fialà).

Ulteriori accertamenti sono ancora in corso.