Pineta Siano, a combattere il degrado sono i cittadini

Armati di guanti, scope, palette e soprattutto di una considerevole dose di buona volontà un gruppo di cittadini questa mattina si è messo a lavoro per ripulire la Pineta di Siano. Hanno portato via ciò che nell’oasi verde non doveva trovarsi, né doveva essere lasciato: dallo sporco abbandonato a terra ai rifiuti che formavano mini discariche improvvisate. L’iniziativa è partita da uno dei volontari che frequentando il posto per praticare attività sportiva, come molti fanno, aveva notato lo stato d’incuria in cui versava la Pineta e aveva annunciato tramite un video su Facebook la sua intenzione di rimboccarsi le maniche e di impegnarsi per ridare decoro a una delle aree naturalistiche più importanti della città, senza aspettare l’intervento delle istituzioni, o di chi dovrebbe averne la competenza. Dunque, l’attività di questo gruppo di volontari non è servita soltanto a rimuovere i rifiuti, ma anche a sensibilizzare gli altri cittadini a dare maggiore importanza alle ricchezze naturali e culturali del territorio e a salvaguardarle. Un ottimo esempio di cittadinanza attiva giunta alla consapevolezza dell’inutilità del vecchio e troppo comodo modo di fare tipico di chi non vuole prendersi alcuna responsabilità: lamentarsi in attesa che siano gli altri a porre rimedio ai problemi. Un metodo che si è già rivelato fallimentare.

Rosita Mercatante