Riceve e vende dosi di metadone: arrestato davanti al SerT

Lamezia Terme

Diverse erano le voci giunte circa la presenza di “movimenti sospetti” nei pressi del parcheggio dell’ospedale Giovanni XXIII di Lamezia Terme durante i giorni di apertura del SerT.

La prassi era semplice: vendere, all’uscita della struttura, le dosi di metadone ritirate poco prima e regolarmente prescritte nel piano terapeutico di recupero. È così che venerdì mattina è stato tratto in arresto G.P. 43enne di origini napoletane ma residente a Lamezia, scoperto nei parcheggi dell’ospedale mentre cedeva lo stupefacente ritirato poco prima al SerT.

Oggi l’udienza di convalida dell’arresto all’esito della quale l’uomo è stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione quotidiano alla PG.
Nella circostanza è stato fermato anche l’acquirente a sua volta segnalato alla prefettura di Catanzaro quale assuntore.
L’attività si inserisce nell’ambito di apposti servizi volti al monitoraggio delle attività presso l’ospedale di Lamezia Terme al fine di garantire una cornice di legalità alle centinaia di utenti che giornalmente si recano presso il nosocomio lametino.