Riaperti l’antica Porta ed il convento di Sant’Agostino

Ad opera di associazione privata

E’ stata inaugurata simbolicamente la Porta di Sant’Agostino, luogo simbolo del capoluogo di regione che, lo scrittore del 1500 Luise Gariano denominava “Portella”.

Un’area verde, ripulita dai rifiuti, bonificata e riaperta grazie all’impegno dell’associazione “#lacalabriacherema” presieduta da Tiziana Muraca, orgogliosa di quanto fatto insieme al resto dei soci.

La posa del cartello, avvenuta a Via Acri, che indica l’accesso alla secolare porta cittadina, già sede del convento dei frati Agostiniani, è stata accolta con felicità dai catanzaresi, molti dei quali non conoscevano l’esistenza di questo luogo.

All’inaugurazione hanno partecipato, altresì, alcune figure istituzionali, il presidente onorario de #lacalabriacherema, Daniele Rossi e il vicepresidente dell’associazione, Salvatore Cuffaro.

La zona, sarà fruibile alla cittadinanza nei prossimi mesi.