Corso Mazzini, resistenza e minacce: arrestato dalla Polizia

E’ stato arrestato con l’accusa di resistenza e minacce a pubblico ufficiale un rumeno di 24 anni. L’uomo, I.C  fermato da una pattuglia della Polizia, nel corso di un normale controllo del territorio, e in particolare sul centralissimo corso Mazzini, veniva trovato alla guida di un veicolo senza patente di guida, risultato poi non averla mai conseguita, e il mezzo sprovvisto di assicurazione obbligazione. Per questi motivi, l’uomo veniva sottoposto ai più mirati controlli e, nonostante la sua resistenza e contraria collaborazione con gli agenti, minacciati e addirittura presi quasi a testate, veniva effettuata una perquisizione del mezzo dove è stato rinvenuto uno sfollagente in legno. L’uomo, veniva pertanto immediatamente immobilizzato e tratto in arresto per resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale.  Dopo gli ulteriori accertamenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e del Gabinetto Provinciale della Polizia Scientifica, il ventiquattrenne veniva tradotto nella Camera di Sicurezza della Questura, in attesa del rito direttissimo.

Nella stessa giornata, la Polizia di Stato di Catanzaro, sotto le direttive del questore Giuseppe Racca, ha posto particolare attenzione anche al comportamento degli automobilisti e dei motociclisti, nell’ambito di una maggiore sicurezza stradale anche nel centro cittadino. Si è infatti rilevato come spesso, le maggiori criticità derivano dall’uso dei cellulari da parte degli automobilisti, mentre i motociclisti continuano a non indossare il casco di protezione nonostante le numerose campagne di sensibilizzazione per contenere i tragici dati connessi alle suddette violazioni di legge.