Regionali, Berlusconi a Lamezia: “Nessun leader in Italia dopo di me” (VIDEO)

Di Carmen Mirarchi – “Un filmato per presentare la vostra terra Che voterà Forza Italia. Un coro da stadio per sostenere una Iole senza voce A questo uomo devo tutto, la politica per me è missione”. A parlare è Jole Santelli, a Lamezia Terme con il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, in vista delle imminenti regionali che la vedono candidata a governatore.

“Mi ha insegnato ottimismo e la forza di cambiare la Calabria. Non esistono sfide impossibile, anche perché ho fatto fatto 11 incontri al giorno. Se io non ho voce gridate voi per me”

“Una donna con tanti difetti che in 26 anni non me l’ha mai data. Era perfetta adesso perché non poteva andare in giro a raccontarlo” ha detto Berlusconi in merito alla battuta fatta a Tropea che sta provocando polemiche.

“Tropea -aggiunge lo stesso Berlusconi- è candidata a diventare la Capitale  della Cultura 2021 e, proprio per questo, bisogna sfruttare i boschi e gli agrumi. Ho visto che ci sono cose da cambiare anche perché quando un governo è lì da troppo tempo bisogna farlo per evitare accumulo di poteri. Jole in 26 anni che la conosco ha la capacità di saper scegliere le persone. Sulla sanità esiste troppa gente che va fuori e non bisogna abolire gli ospedali di montagna. Questi sono problemi. Ho guardato con Jole il programma e, oltre alla sanità, ho notato che molte linee ferroviarie sono vecchie, dunque non elettrificate. Jole conosce molte persone ed amministratori delegati e, tutte queste, saranno conoscenze da sfruttare

L’economia, dichiara Berlusconi, ha il segno meno perché non c’è lavoro. Esistono solo 612 posti in più e se  avesse tenuto il passo del resto di Italia, la Calabria avrebbe avuto 10mila posti in più. Tutti questi dati producono spopolamento e spinge ad andare via per creare lavoro”. Infine sulla vivibilità, il leader forzista afferma: ” Ho visto che Vibo è a fine classifica. Gioa Tauro ha avuto calo del 5 % è stato superata da Genova. E’ la mala amministrazione che ha portato a risultato negativi. Metteremo in campo una task Force Calabria per la far conoscere e promuovere la regione in italia”

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Fonte