Puccio: “Azienda unica ospedaliera risultato soddisfacente”

Nota stampa di Giovanni Puccio, responsabile organizzativo PD Calabria, sull’approvazione dell’azienda unica ospedaliera.

“Con l’approvazione all’unanimità da parte del Consiglio regionale è nata la più grande azienda ospedaliero-universitaria del Sud d’Italia. Si tratta di una buona notizia: si potrà contare su una molteplicità di servizi e strutture in grado di rispondere con qualità alle tante necessità dei calabresi.

L’integrazione delle aziende “Pugliese-Ciaccio”, “Mater Domini” e dell’ospedale “Giovanni Paolo II” di Lamezia Terme è un risultato da salutare con soddisfazione e che deve essere guardato, per comprenderne meglio la portata, in prospettiva.

Non si tratta di un semplice assemblamento ma di un progetto a lungo termine che dovrà tenere conto, in funzione delle risposte da dare e dell’attività da mettere in campo, delle loro singole caratteristiche: il “Pugliese-Ciaccio” per quanto riguarda le fasi di emergenza-urgenza, il “Mater Domini” per la didattica universitaria e la ricerca, l’ospedale di Lamezia Terme quale presidio da rilanciare sfruttando le potenzialità della struttura e la sua centralità che lo distingue per valenza regionale.

E’ evidente, dunque, che la nascita dell’azienda unica non è una fusione a “freddo” di strutture già operanti e con vocazioni assistenziali diversificate, ma, invece, il segno della volontà di mettere in “rete” aziende e servizi ottimizzando risorse, valorizzando le professionalità esistenti, recuperando spazi e servizi sul territorio, puntando alla ricerca.

In questa ottica un’integrazione di tale portata dovrà conseguentemente condurre ad un’organizzazione più efficace sotto diversi aspetti: evitando duplicazioni di funzioni e doppioni di reparti e puntando all’ottimale utilizzazione delle risorse umane e strumentali, consentendo, nel contempo, anche una riduzione dei costi complessivi.

Decisive in questa prospettiva saranno le prossime settimane quando, tutte queste premesse, dovranno trovare traduzione concreta in atti e provvedimenti strutturali ed organizzativi.

Un plauso deve essere fatto a quanti hanno sostenuto questo progetto e lo hanno portato a compimento grazie alla volontà politico-amministrativa della Regione, del presidente Oliverio, del delegato Pacenza nonché del Dipartimento regionale e dell’ufficio del Commissario per il piano di rientro, che ha avuto un prologo significativo con l’intesa politico-istituzionale tra la Regione Calabria e l’Università “Magna Graecia”, ben accolta anche dai Ministeri competenti”.

Redazione Calabria 7

Fonte