Progetto inclusivo di Occhiuto: aspettiamo adesione alleati (SERVIZIO TV)

di Carmen Mirarchi

Oggi Mario Occhiuto a Catanzaro ha presentato i «Comitati Pro Mario Occhiuto Presidente» e le modalità di adesione al “Progetto per Mario Occhiuto governatore della Calabria.

   

“Questo è l’avvio dei comitati civici che ci permettono di interloquire con i cittadini ed i sostenitori. C’è una partecipazione ampia, è un progetto inclusivo ed aspettiamo l’adesione degli altri. Oggi stiamo lavorando sui progetti con i cittadini” ha detto Occhiuto. “Siamo nella discussione politica, la condivisione c’è sempre all’ultimo momento utile. Noi siamo partiti prima. Forza Italia mi ha designato come candidato ufficiale ma noi oggi andiamo oltre portando la proposta politica sui territori con comitati civici. Il progetto va condiviso e preparato”. “Forza Italia mi ha designato dopo l’accordo nazionale che gli attribuiva la Calabria ma il nostro è un progetto inclusivo e vogliamo andare avanti per preparare un progetto politico.

“Catanzaro è capoluogo ed è giusto che abbia centralità. Siamo tutti calabresi ed è giusto partire dal capoluogo e deve essere ribadito il suo essere capoluogo” ha aggiunto.

In merito ai progetto Occhiuto ha spiegato di aver in mente importanti idee di investimenti che spaziano tra ambiente, turismo e sanità. “Un progetto che parte dalla via ecologica. In Europa la politica ambientalista è sposata da tempo e produce occupazione. Abbiamo possibilità di essere protagonisti nelle nuove tecnologie grazie alle start up die nostri giovani, abbiamo opportunità in agricoltura”. Insomma la Calabria ha enormi possibilità per l’esponente di Forza Italia che precisa che servirà impegno per rifiuti e sanità. “Paradossale avere emergenza rifiuti in una regione come la nostra.  Il problema non sono i comuni ma la regione che non mette a disposizione gli impegni. Sono problemi risolvibili da cui trarre opportunità per crescere”.

“Sanità è commissariata e bisogna lavorare con i Commissari e puntare sugli ospedali. Bisogna mettere a disposizione dei medici strutture e tecnologie” ha risposto Occhiuto in merito all’emergenza calabrese.

Il sindaco non ha timore delle inchieste che non sembrano un ostacolo alla sua candidatura. “Ho fatto il sindaco per 8 anni e come si sa, in Italia, se un amministratore ha coraggio, e noi abbiamo portato avanti progetti per oltre 400 mln, rischia. Io non ho nessuna condanna – ha detto – né tantomeno un rinvio a giudizio. Ci sono indagini in corso in seguito a tantissime denunce presentate da avversari politici, anche per una sorta di condizionamento politico che, purtroppo, c’è in tutte le realtà territoriali in questo momento storico. Ho fiducia nella magistratura che farà tutte le valutazioni al di fuori di condizionamenti e ho visto che non ci sono elementi in queste inchieste che possano portare a problemi per la mia persona».

In merito al risultato elettorale di maggio Occhiuto ha precisato: “Forza Italia non  è andata male alle ultime elezioni in Calabria, noi facciamo una proposta dal territorio con idee e progetti”.

redazione Calabria 7

Fonte