Perquisizione in viale Isonzo: trovate attrezzature rubate

Polizia in azione

Attrezzi di lavoro come interi kit contenuti in valigette, compressori, un gruppo elettrogeno, elevatore a cavalletto, motosega, saldatrici, fresatrici, trapani avvitatori, taglierine, smerigliatrici, chiavi inglesi e altri vari utensili.

E’ questo il bilancio dei controllo eseguiti dalla Polizia in viale Isonzo, a sud del capoluogo. Gli agenti, dopo essersi introdotti in un edificio composto da 14 alloggi, di cui 10 disabitati, all’interno di questi ultimi hanno rinvenuto l’ingente quantitativo di materiale.

Nell’alloggio, non abitabile per le condizioni igieniche e strutturali, non è stato trovato trovato alcun indizio utile per poter collegare detto materiale ad alcuno.

Nei mesi scorsi, l’appartamento era utilizzato da alcune persone per riporvi alcuni arredamenti. Le stesse, informalmente interpellate, hanno riferito di non aver più, da tempo, la disponibilità della casa.

Le attrezzature, così, dopo i rilievi effettuati da personale di Polizia Scientifica, sono state prelevate, poste sotto sequestro e restituite al legittimo proprietario il quale, nei giorni scorsi, aveva denunciato il furto degli strumenti da lavoro ai Carabinieri.

Le forze di Polizia auspicano un impegno di Comune e Aterp per una pulizia e una riqualificazione dell’intera zona per evitare di rendere vano il lavoro delle forze dell’ordine, coadiuvando le stesse se non altro per rendere accessibili gli alloggi disabitati.