Patto per Centro Convenienza: si riapre con precisi impegni

Un incontro lungo, faticoso, difficile. Ma, alla fine di cinque estenuanti ore, anche proficuo.

Si è tenuta negli stessi locali catanzaresi la riunione per i destini di Centro Convenienza, il grande magazzino di arredamenti situato presso il parco commerciale Le Fontane ed in sciopero da qualche giorno.

     

A rappresentare i quasi venti dipendenti Armando Labonia, segretario Area Vasta per la  Filcams Cgil mentre per l’azienda erano presenti l’amministratore delegato Carmelo Bellinvia, il dott. Arrigo dell’ ufficio personale, Augusto Scozzafava e due consulenti finanziari.

Il tentativo di composizione del contenzioso è stato promosso da Fabio Celia, nella sua doppia veste di consigliere comunale ma soprattutto di esperto manager GDO (grande distribuzione organizzata) ed ex dirigente dello stesso marchio in Calabria.

RISULTATI E IMPEGNI

L’incontro ha avuto un esito piuttosto confortante.

Grazie alle capacità di intermediazione di Celia, alla volontà dei dipendenti di riprendere a lavorare ed alla riscontrata sensibilità dei dirigenti del Gruppo Essequattro,  le parti hanno convenuto:

di riaprire sin da domani, martedì 13 agosto, il punto vendita Centro Convenienza di Catanzaro;

di accordare la corresponsione di metà stipendio di giugno subito e del saldo entro fine mese di agosto;

di assegnare una nuova figura professionale per il rapporto con i clienti che non hanno ancora ricevuto la merce pagata o comunque acquistata;

e soprattutto di mantenere aperti i punti vendita di Calabria e Sicilia, mentre è stata decisa la chiusura per quelli in Campania e Puglia.

Una buona notizia che per ora rasserena gli animi ma su cui dipendenti, sindacato e gli stessi clienti staranno attenti affinché tutti rispettino gli impegni presi.

 

Fonte