Parente a Pisano: Va dove ti porta il cuore

Riceviamo e pubblichiamo la risposta del presidente del Movimento Officine del Sud alla nota del consigliere Giuseppe Pisano.

Caro Giuseppe, prendo atto del Tuo sfogo che credo sia consequenziale a qualche decisione che hai già preso da qualche tempo, considerato gli atteggiamenti assunti verso gli amici del Movimento, quelle stesse persone che adulavi sino a poco tempo fa. Potrei rispondere rigo per rigo a quello che hai scritto, dimostrando come oggi rinneghi tutto quello che sino ad ieri ti lasciava sconvolto sia per il comportamento di alcuni soggetti, a te molto noti, che per la verità che hai potuto appurare nella vicenda del Catanzaro Calcio, allorquando ti sei rimproverato di non aver capito in tempo la natura dei personaggi che il sottoscritto, veramente con la schiena diritta, ebbe il coraggio di affrontare. Cosi come sai benissimo che non ho mai prestato fianco alle millanterie, di ogni tipo, che l’ambiente politico cittadino sforna ogni momento, per non parlare dei professionisti della diffamazione per i quali manca poco affinchè emerga tutto il loro squallore. Spero soltanto che anche tu non ti iscriva a questa categoria e rimani coerente con quello che dici di essere, coerenza per la quale, considerato anche quello che hai scritto su Raffaele Pilato, Dirigente del Movimento, colpevole soltanto di aver riportato in modo testuale quanto a lui riferito da Gironda e Cavallaro, non credo che tu possa ancora rappresentare il Movimento Officine del Sud nell’assise comunale.

 

Il Presidente del Movimento Officine del Sud

Claudio Parente

Fonte