Parcheggiatori abusivi al Pugliese: un arresto per resistenza

Prosegue senza soste la rotazione e l’attività di extracomunitari nei pressi dell’ospedale

I Carabinieri della Stazione di Bellamena hanno svolto servizi finalizzati alla prevenzione ed al contrasto del fenomeno dei “parcheggiatori abusivi”, lungo le vie limitrofe all’Ospedale Pugliese-Ciaccio.

Durante i frequenti passaggi dalle aree interessate, i militari hanno individuato un soggetto extracomunitario, notando che lo stesso indicava dei posti liberi ai veicoli in transito.

La pattuglia ha quindi proceduto immediatamente all’identificazione, chiedendo all’uomo le proprie generalità, dal momento che quest’ultimo era sprovvisto di documenti validi.

Tuttavia i militari hanno deciso di effettuare un approfondito controllo, ma quando lo straniero ha capito che gli accertamenti sarebbero proseguiti in caserma, ha iniziato a minacciare gli operanti, opponendosi fisicamente e cercando di divincolarsi dai Carabinieri.

Giunti negli uffici del comando dell’Arma, l’uomo è stato nuovamente invitato a fornire le proprie generalità, risultate essere differenti rispetto a quelle ottenute con la prima richiesta. Dai controlli in banca dati, i militari hanno infine accertato la reale identità del soggetto: Okhulegbe Aiyegbeni, cl. ’86, senza fissa dimora, con precedenti di polizia per reati contro la persona, la pubblica amministrazione, la fede pubblica e in materia di sostanze stupefacenti.

I militari hanno verificato inoltre che anche in numerosi precedenti controlli cui era stato sottoposto l’uomo, quest’ultimo aveva fornito sempre generalità fasulle.

I Carabinieri hanno quindi proceduto all’arresto per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale e per falsa attestazione o dichiarazione sulla propria identità personale.

A seguito dell’arresto, Okhulegbe Aiyegbeni è stato accompagnato presso la camera di sicurezza della Stazione di Gagliano, fino all’udienza di convalida tenutasi sabato.

GUARDA IL VIDEO SULLA RISSA DEL MARZO 2017