Padre e marito violento allontanato dalla famiglia

In azione la Polizia di Catanzaro Lido

Anni di violenze nascosti per cercare di proteggere la famiglia. Arriva dal capoluogo di regione un’altra triste storia, con protagonista una donna di 45 anni. La stessa, alla fine del mese scorso, ha, però, finalmente trovato il coraggio di denunciare le vessazioni subite dal marito. Gli agenti del Commissariato di Catanzaro Lido, durante la deposizione, sono rimasti sconvolti dagli episodi raccontati dalla vittima e da tutto quello che anche i figli, adesso maggiorenni da poco, erano costretti a subire.

L’uomo, un 52enne catanzarese, costringeva a far vivere tra l’ansia e la preoccupazione la moglie ed i figli, tanto che quest’ultimi, per proteggere la mamma, non intendevano lasciarla mai sola. In uno degli episodi lo stesso uomo, durante un violento litigio, ha percosso la moglie causandole gravi lesioni. Gli accertamenti degli investigatori, supportati anche dalle dichiarazioni dei due figli, hanno fornito un chiaro quadro della situazione sulle perduranti condotte dell’uomo, perpetrate nei confronti dell’intera famiglia sottomessa, causate anche dall’uso di stupefacenti.

Il P.M,, d.ssa Anna Chiara Reale, dopo gli esiti dell’ indagine e la conseguente richiesta di idonee misure cautelari trasmesse alla locale Procura della Repubblica, ha proposto l’applicazione di una duplice misura: l’allontanamento dell’uomo dalla casa familiare ed il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle vittime. Le misure, così, sono state pienamente accolte con propria ordinanza dal G.I.P. d.ssa Paola Ciriaco,  che nella giornata di ieri è stata eseguita dai poliziotti del Commissariato di Catanzaro Lido.