Operazione “Last Generation”, arresti domiciliari per Ponzo Romano

Nei giorni scorsi i Carabinieri della Stazione di Soverato hanno eseguito la misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dalla Seconda Sezione Penale del Tribunale di Catanzaro nei confronti di Ponzo Romano.

49enne del posto, pregiudicato, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, già interessato dall’operazione denominata Last Generation, condotta nei mesi scorsi dalla Compagnia Carabinieri di Soverato. Il provvedimento, scaturisce da un atto di appello presentato dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro, finalizzato all’aggravamento della misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Soverato, che era stata applicata nei confronti del Ponzo il 28 giugno 2019 dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale Catanzaro.

Il Ponzo, risulta indagato in relazione a numerosi acquisti di sostanza stupefacente del tipo cocaina dal coindagato Screnci Orlando Giacomo, per la successiva cessione a vari consumatori del Soveratese. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato ristretto in regime di arresti domiciliari presso l’abitazione di residenza, con contestuale divieto di comunicare, anche per telefono o con sistemi telematici, con persone diverse da quelle conviventi.

     

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Fonte