Scoperto furto di energia elettrica in abitazioni, 4 arresti

Quattro persone sono state tratte in arresto nel Soveratese per il reato di furto di energia elettrica aggravato dalla violenza sulle cose. Si tratta E. L.di 55 anni, E. P.di 28 anni e E. I. di 40 anni, tutti appartenenti al medesimo nucleo familiare e residenti a Guardavalle. Stessa sorte è toccata a S.S. , 49enne di Gasperina. È il risultato di mirati controlli disposti dalla Compagnia di Soverato nell’arco di questo fine settimana, assieme ai Carabinieri delle Stazioni di Guardavalle e Gasperina, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile.

Nel corso delle verifiche eseguite dagli operanti, congiuntamente al personale specializzato della società Enel, un anomalo basso consumo registrato dal contatore aveva insospettito i militari che hanno pertanto ritenuto opportuno approfondire le ricerche. Il rinvenimento, all’interno delle pareti poste nelle rispettive abitazioni, dei fili conduttori in rame, collegati direttamente alla rete elettrica Enel, hanno dato conferma del furto dell’energia elettrica. I fili dell’ingegnoso sistema che ha consentito agli arrestati di risparmiare l’ingente somma di 20.000 € circa negli ultimi cinque anni, sono stati successivamente recisi e sottoposti a sequestro.

Il G.I.P. di turno presso il Tribunale di Catanzaro ha convalidato gli arresti, senza tuttavia disporre misure cautelari.
R. M.