Omicidio Ranieri: assassinato da locatario moroso

Si chiama Mario Riccelli, è di Montauro, ha 64 anni ed è incensurato

Si chiama Mario Riccelli, è di Montauro, ha 64 anni ed è incensurato. Sarebbe lui l’omicida del 79enne Antonio Ranieri fulminato venerdì mattina davanti alla propria abitazione con tre colpi di pistola alla testa in località Costa Aranci di Stalettì, nei pressi di Pietragrande.

Le indagini condotte dal Nucleo Operativo e Radiomobile dei Carabinieri di Soverato e dai militari della Stazione di Gasperina, in collaborazione con il comando provinciale di Catanzaro hanno ricostruito in poche ore la dinamica e soprattutto sono risalite al movente.

Irritato dalla continue richieste di Ranieri per il mancato pagamento del canone di locazione Riccelli avrebbe estratto la Beretta 7,65 di sua proprietà freddando l’anziano padrone di casa.

Subito dopo l’assassino ha sottratto il cellulare e i documenti dell’uomo per simulare una rapina e depistare le indagini.

I militari dell’arma, individuato il soggetto maggiormente indiziato, hanno effettuato perquisizioni ed hanno rinvenuto l’arma del delitto nel materasso del letto ed il cellulare occultato nel vano motore della sua Fiat Uno. Nell’area circostante l’abitazione è stato poi rinvenuto anche il portadocumenti della vittima.

Subito è scattato lo stato di fermo ed ora il Riccelli si trova rinchiuso nella casa circondariale di Siano a Catanzaro a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.