Offensiva anti-ambulanti abusivi: multe per 18.000 euro

Carabinieri in azione nel Capoluogo e nel circondario

Ali ambulanti alimentari abusivi nel mirino delle Forze dell’Ordine.

Nel corso di servizi finalizzati anche alla tutela agroalimentare, la stazione carabinieri forestale di Taverna, ha effettuato numerosi controlli sui veicoli utilizzati per il trasporto e la vendita diretta di alimenti destinati al consumo umano.

I controlli eseguiti nell’area del Catanzarese hanno consentito di rilevare che 6 veicoli, nei comuni di Catanzaro, Sellia, Simeri Crichi e Pentone, erano privi della SCIA (segnalazione certificata inizio attività) alimentare prevista per la preventiva registrazione delle attività di trasporto di alimenti.

In particolare, la Scia deriva dagli obblighi previsti dal Reg. CE 852/2004 in materia di igiene alimentare, che prevede che ogni operatore del settore alimentare deve notificare all’autorità competente (il Comune) qualsiasi fase di produzione e di distribuzione degli alimenti.

La normativa prevede sanzioni amministrative, e sono state contestate le relative violazioni per un importo complessivo in misura ridotta, per 18.000 euro.