Nas in agriturismo: multa, sequestro e sospensione

Carabinieri nella zona di Tiriolo

Nel corso dell’attività ispettiva ad esercizi commerciali e di ristorazioni, atti a verificare le condizioni igienico-sanitarie e prevenire situazioni lavorative “in nero”, i militari dell’Arma hanno sospeso l’attività di un agriturismo per una serie di irregolarità.

All’interno dello stesso, infatti, i Carabinieri della Stazione di Tiriolo, del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Catanzaro, hanno riscontrato che due lavoratori dipendenti non risultavano regolarmente assunti. Alla titolare dell’agriturismo, dunque, è stata contestata una violazione amministrativa pari a 8000 euro.

I militari, inoltre, hanno scoperto come numerosi alimenti fossero mal custoditi all’interno di una cella frigorifera e non idonei al consumo umano. Tra questi ben 10 kg di carne e verdura, dal valore di circa 3000 euro, risultate prive di qualsiasi indicazione relativa alla provenienza ed alla data di congelamento. I prodotti alimentari, destinati alla commercializzazione e detenuti in cattivo stato di conservazione, sono stati così sottoposti a sequestro mentre nei confronti dell’attività commerciale è stato applicato un provvedimento di sospensione dell’attività.