Medico di Soverato muore in moto a Pinerolo

Incidente fatale per Pietro Francesco Viscomi

E’ morto lontano dalla sua terra che tanto amava. Lontano da Soverato, dove lo conoscevano tutti. Per Pietro Francesco Viscomi, 65 anni, il destino è stato crudele. Avrebbe festeggiato tra qualche giorno il suo primo anno di pensione, ma la tangenziale di Pinerolo è stata fatale.

Il medico dall’animo buono è deceduto domenica sera, mentre stava tornando a casa in sella alla sua moto. Un incidente stradale che ha coinvolto anche una Fiat Bravo, la quale avrebbe tamponato il povero Francesco, all’uscita di una stazione di servizio. L’uomo, secondo i primi rilievi dei Carabinieri, sarebbe finito prima sul parabrezza dell’auto e poi violentemente a terra. A nulla è valso il tempestivo intervento degli operatori sanitari del 118 che, dopo pochi minuti, non hanno potuto che constatare il decesso dell’ex medico di famiglia che possedeva uno studio proprio nella cittadina pimenontese.

Il guidatore della Fiat Bravo, denunciato per omicidio colposo, è risultato negativo all’alcoltest. La morte di Viscomi ha scosso non solo i suoi ex pazienti di Pinerolo, ma anche il comune di Soverato, nel quale il medico in pensione si recava spesso.

Ma soprattutto dove era molto stimato in quanto componente fisso della banda musicale di Soverato.  Viscomi infatti da anni il trombone ed era puntualmente presente a tutte le date in cui il complesso bandistico era impegnato.

Credits photo: Cronacaqui – Torino Today