Maltempo, molti gli interventi in tutta la città

Presente anche il Gruppo comunale di Protezione civile

Notte difficile, quella tra venerdì e sabato, sul tutto il territorio comunale Catanzarese a causa del maltempo. Molti uomini sono stati impegnati nel fronteggiare l’emergenza dovuta alle forti piogge. Proprio per tale motivo, il sindaco Sergio Abramo ha attivato il C.O.C. (Centro Operativo Comunale) al fine di coordinare le attività e gli interventi a tutela della pubblica incolumità. I tecnici comunali, diretti da Guido Bisceglia, e gli uomini della Polizia Locale, secondo le indicazioni del comandante, gen. Giuseppe Antonio Salerno, sono intervenuti in diverse zone della città coadiuvati anche dai volontari del Gruppo comunale di Protezione civile, sotto il coordinamento di Pierpaolo Pizzoni, supportati dai volontari dell’associazione Geruv Lions (Gruppo Emergenza Rupe Ventosa Lions) e dal Cisom (Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta). Nel quartiere Lido si è cercato di sistemare alcuni tombini saltati mentre a Giovino si sono registrati problemi con parte della strada allagata. Volontari all’opera per il monitoraggio della Fiumarella e del torrente Castaci, nel quartiere di Santo Janni, dove per fortuna l’acqua non ha creato particolari disagi. Nelle zone di Santa Maria e Corvo si sono formate grosse pozzanghere, senza creare problemi alla viabilità stradale mentre un grosso albero è caduto sulla strada, con conseguente intervento dei vigili urbani, vigili del fuoco e tecnici comunali per mettere in sicurezza l’area. Sono stati mantenuti contatti costanti con la Prefettura per aggiornare ogni situazione.

I volontari hanno monitorato, anche durante la notte, il quartiere Janò–Rumbolotto che è una zona ad alto rischio frana, senza rilevare particolari criticità. La Protezione civile regionale ha attivato i volontari del Gruppo comunale di Catanzaro anche per interventi con le pompe idrovore e la torre faro in dotazione nei Comuni di Cirò, Belcastro, Botricello e Crotone.