Ubriaco litiga con familiari e resiste agli agenti: denunciato

E' successo nel quartiere Lido

Prima litigato con alcuni familiari e poi tentato di mettersi alla guida dell’auto. Quando è arrivata una pattuglia di Polizia ne è nata una breve colluttazione all’interno della vettura che ha causato ad uno degli agenti la frattura ad un braccio.

I fatti si sono registrati giovedì pomeriggio nel quartiere Lido, in via Stretto Antico dove l’intervento per sedare una lite in famiglia ha provocato la denuncia di una persona in evidente stato di ubriachezza.

Costui pretendeva di utilizzare l’auto che i familiari, viste le sue condizioni, non volevano concedere.  Afferrate le chiavi del veicolo con prepotenza l’ubriaco si metteva a lato guida tentando di mettersi in marcia. In quel momento giungeva una pattuglia di polizia ne impedivano i movimenti.

Ne nasceva un breve tafferuglio all’interno dell’abitacolo della vettura, una Hynday Athos, con i poliziotti che tentavano di togliere le chiavi dal quadro e la veemente resistenza del soggetto, alterato oltreché in preda ai fumi dell’alcool.

L’uomo è stato denunciato e portato immediatamente in ospedale per i valori altamente scompensati