La Ust Cisl Magna Graecia appoggia il Global Climate Strike

La UST CISL Magna Graecia, guidata da Francesco Mingrone, si schiera in prima linea ed accanto a tutti i giovani che domani scenderanno in piazza a Catanzaro, Crotone, Vibo Valentia per per protestare contro i cambiamenti climatici: il movimento italiano di #FridaysForFuture  ha organizzato eventi in oltre 100 città in Italia in occasione della #ClimateActionWeek. La contestazione è partita il 20 settembre e culminerà col terzo sciopero globale – il Global Climate Strike – del 27 settembre. Numerose sono le mobilitazioni che si stanno svolgendo in oltre 150 Paesi del mondo per esigere un cambiamento di rotta da parte dei leader globali che hanno partecipato al Climate Summit dell’Onu.  «La mobilitazione di questi giovani – si legge nella nota di Mingrone – merita di essere sostenuta. Perché è giusto tutti insieme, dimostrare preoccupazione per la traiettoria ambientale e climatica assunta dal pianeta. Una dimensione che deve cambiare». Così come anche la CISL Nazionale, la CISL del territorio di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, recepisce il messaggio lanciato dalla giovane e tenace Greta Thunberg al vertice delle Nazioni Unite: «Salvaguardare l’ambiente, la natura, mettere al centro la vita umana e il lavoro è l’unico modo per consegnare ai nostri figli un futuro. Un mondo migliore. Più sano. Più vivibile» ha concluso il sindacalista. La CISL assieme alle sue categorie, presso le loro sedi, forniranno riflessioni circa la sostenibilità ambientale e di tutela del territorio con riferimento alla salvaguardia della biodiversità.

Redazione Calabria 7

     

Fonte