La Chiesa calabrese apre il Servizio Tutela Minori

Coordinatrice l'avv. De Sensi

Un servizio significativo, per difendere i minori in tutto e per tutto. E’ stata una due giorni quella che ha coinvolto la Chiesa calabrese. Presieduta da S.E. Mons. Vincenzo Bertolone, Arcivescovo metropolita di Catanzaro-Squillace, si è riunita a Reggio Calabria, presso il Seminario Teologico“Pio XI”, la Conferenza Episcopale Calabra per la sessione invernale. In apertura, dopo la relazione dello stesso Mons. Bertolone sui temi emersi nel corso del Consiglio di Presidenza della CEI, tenutosi a metà di gennaio, viva riconoscenza è stata espressa alla memoria della cara Prof.ssa Maria Mariotti, deceduta da qualche giorno all’età di quasi 104 anni. Una donna consacrata nell’OrdoVirginum, impegnata nella Chiesa dove ha illustrato, in studi di avanguardia e di sicuro riferimento, le vicende storiche dell’età moderna e contemporanea. Un impegno che era valso l’incarico di Presidente della Deputazione di Storia Patria e di Direttrice della Rivista Storica Calabrese. 

I vescovi, circa l’esame relativo al comportamento della Chiesa di fronte alla ‘ndrangheta, al fine di offrire sicuri riferimenti di comprensione e di azione ai futuri presbiteri, ai sacerdoti, ai religiosi e alle religiose, sulla base dei lavori della Commissione episcopale a ciò incaricata (Mons. Satriano, Savino, Cantafora, con il coordinamento di Mons. Milito), hanno strutturato il prossimo Corso che si terrà nel secondo semestre accademico. Al “San Pio X” i Vescovi hanno dedicato particolare attenzione promulgando anche la Convenzione tra il Seminario e l’Istituto Teologico Calabro e riflettendo sulla necessità di preparare i futuri educatori del Seminario.  Una riflessione accurata, poi, con le sue varie sfaccettature problematiche, è stata riservata ai delicta graviora, tema che inquieta la Chiesa. Nell’occasione è stata ribadita la vigilanza e l’attenzione con cui esso va curato nella sua fase preventiva/educativa e nelle singole situazioni dolorose che dovessero emergere. Al Presidente della CEC, così, è stato dato il compito di avviare una commissione di valutazione così come chiedono le disposizioni della CEI. Mons. Bertolone ha voluto sottolineare l’urgenza della questione “pedofilia”, esortando il popolo di Dio alla conversione personale e comunitaria, affinché la sofferenza delle vittime degli abusi perpetrati da laici e chierici sia di monito per tutti e per tutta la Chiesa. La CEC ha deliberato l’istituzione del Servizio Regionale per la Tutela dei Minori, nominando come Vescovo delegato ad interim Mons. Vincenzo Bertolone e Coordinatore Regionale l’avv. Rot. Manuela De Sensi.