Greco: “Regione, qual è stato attuazione Contratti Sviluppo?

Il consigliere regionale Orlandino Greco ha presentato un’interrogazione al presidente della Giunta “in ordine allo stato dei Contratti di Sviluppo” nella Regione Calabria. Nell’atto di sindacato ispettivo Greco, capogruppo di ‘Oliverio Presidente’, ricorda che “il Contratto di sviluppo, introdotto nell’ordinamento nel 2008 e operativo dal 2011, rappresenta il principale strumento agevolativo dedicato al sostegno di programmi di investimento produttivi strategici e innovativi di grandi dimensioni”. “La gestione dei Contratti di sviluppo è affidata all’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa Spa-Invitalia, che opera sotto le direttive e il controllo del Ministero dello sviluppo economico. Il 26 luglio 2017 – prosegue il consigliere regionale – è stato firmato un Accordo di Programma tra il ministero dello Sviluppo economico, Invitalia e Regione Calabria, per il cofinanziamento di programmi strategici per le esigenze di sviluppo territoriali prioritariamente nei settori agroalimentare e turismo, di cui 65 milioni da parte della Regione Calabria e 80 milioni da parte del Mise”. Nell’interrogazione, indirizzata al presidente della Giunta e anche al dirigente generale competente della Regione, Greco chiede di “conoscere lo stato di attuazione dell’Accordo di Programma sottoscritto dalla Regione Calabria il 26 luglio 2017; di sapere, in forza di questo Accordo e in ragione degli obblighi derivanti per la Regione, quali contratti sono stati dichiarati compatibili in forma esplicita dalla Regione” e inoltre “di conoscere le disponibilità finanziarie complessive, già disponibili e previste, per i contratti di sviluppo ricadenti nel territorio calabrese; in virtù dell’Accordo, di sapere come sia stato organizzato il procedimento istruttorio nei rapporti tra la Regione Calabria e Invitalia”. Infine, Greco chiede di “sapere se la Regione Calabria intende apportare ulteriori risorse finanziarie in favore dei Contratti di Sviluppo attraverso lo strumento dell’Accordo di Programma e per quali importi intende eventualmente intervenire al fine di soddisfare le richieste degli imprenditori calabresi”. redazione Calabria 7

Fonte