Gestione piscina PoliGiovino, diffida alla Provincia di Catanzaro

Una diffida alla Provincia di Catanzaro, in merito alla gara d’appalto per la gestione della piscina del PoliGiovino.

È quanto notificato dall’avvocato Antonio Lomonaco, legale difensore dell’associazione Asd Catanzaro Nuoto, arrivata seconda nella gara d’appalto, dietro la Calabria Swim Race, dopo le osservazioni dell’Autorità nazionale anticorruzione contro l’operato dei tecnici della Provincia in merito alla gara d’appalto per l’affidamento del servizio.

Infatti, l’importo della base d’asta dalla Provincia per la gara, secondo il parere dell’Anac non è corretto.

È di 235 mila euro il fatturato comunicato nel 2018 dall’attuale gestore  alla provincia di Catanzaro rispetto ai 295mila dichiarati nei documenti contabili ufficiali.

     

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Fonte