Germaneto, tre nuovi arresti nell’operazione ‘Double Fault’

Tre arresti sono stati eseguiti nelle prime ore di stamattina dalla Squadra Mobile di Catanzaro, a seguito di un ordine di esecuzione emesso dal Tribunale del capoluogo nell’ambito dell’operazione “Double Fault ” . In manette sono finiti Francesco Passalacqua (condannato alla pena di anni 4, e 9 mesi di reclusione, nonché al pagamento di una multa di 22 mila euro); Gessica Bevilacqua (condannata alla pena di anni 3 e 8 mesi di reclusione, nonché al pagamento di una multa di 14 mila euro), entrambi di 26 anni e Addolorata Passalacqua (condannata alla pena di anni 4 e 3 mesi di reclusione, nonché al pagamento di una multa di 20 mila euro), di anni 28. I provvedimenti conseguono alle sentenze definitive di condanna relative all’operazione che nell’Ottobre del 2012 coinvolse 46 persone, per lo più appartenenti alla comunità rom del quartiere Germaneto, accusate di aver assunto la gestione di una delle piazze di spaccio catanzaresi. Ad essere coinvolte nella fitta rete criminale, anche di numerose donne che oltre ad essere organizzatrici dell’attività illecita, provvedendo alla consegna dello stupefacente ed al ritiro del corrispettivo in denaro, ed in alcuni casi anche alla presenza di minori, ed occultando la sostanza stupefacente nei passeggini in cui vi erano dei neonati. L’intera area di spaccio era “protetta” con servizi di vigilanza armata posti in essere dagli elementi del gruppo criminale ed, in alcune circostanze, di particolare afflusso, l’ingresso era regolamentato attraverso una sbarra mobile, azionata manualmente dagli stessi, che facevano entrare le autovetture solo dopo un accurato controllo degli occupanti. (Ros.Merc.)