Furto in appartamento: telefonata al 113 fa arrestare il ladro

Quartiere Lido

Si era introdotto in un appartamento per saccheggiarlo, ma è stato scoperto da un cittadino che, immediatamente ha chiamato la Sala Operativa della Questura. È stato un sabato sera “movimentato” per C.A., di 33 anni, residente nella provincia e già conosciuto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti. L’uomo, intorno alle 22.30, dopo aver rotto una finestra, era riuscito ad entrare in una casa, ubicata nel quartiere Lido, in via Nazionale, con intenzioni poco “gentili”, approfittando dell’assenza dei proprietari.

Un’azione che, purtroppo per lui, non è sfuggita all’orecchio e all’occhio attento di un cittadino, residente nell’appartamento vicino a quello che doveva essere svaligiato. Lo stesso, infatti, vedendo e sentendo strani rumori provenire dalla casa vicina, ha allertato la Polizia. Una volante, impegnata nell’attività di controllo del territorio, è intervenuta in pochi minuti, arrestando C.A, colto in flagranza mentre era intento a depredare l’appartamento con l’ausilio di una torcia e di vari arnesi. L’uomo, alla vista degli agenti, ha tentato la fuga, cercando di scappare dal balcone, ma è stato prontamente bloccato. Il sopralluogo dei poliziotti, così, ha evidenziato la casa a soqquadro, la finestra del bagno e la zanzariera scassinate mentre a terra sono stati rinvenuti arnesi atti allo scasso. Il ladro, inoltre, aveva addosso 570,00 euro in banconote di diverso taglio e tutti gli oggetti trafugati all’interno dell’appartamento: una catenina d’oro con un crocifisso, una fede nuziale, quattro anelli, una catena d’oro, due paia di orecchini e quattro orologi.

Da ulteriori  accertamenti, poi, gli uomini della Polizia hanno scoperto come C.A., già sottoposto ad avviso orale del Questore di Catanzaro, avesse in atto un foglio di via obbligatorio, L’Autorità Giudiziaria ha, dunque, disposto gli arresti domiciliari in attesa del procedimento per direttissima per il reato di furto continuato. L’uomo, inoltre, è stato denunciato in stato di libertà per l’inosservanza del provvedimento di divieto di ritorno nel Comune di Catanzaro. Una notizia che dimostra l’importanza della sinergia tra cittadini e forze dell’ordine.