Funicolare, odissea di un cittadino: la replica di AMC

Reazione della Municipalizzata

Riceviamo e pubblichiamo la replica AMC ad USB  

“I cittadini scrivono all’Usb, Unione Sindacale di Base, per lamentarsi di alcuni disservizi relativi alla mobilità di Catanzaro? Un caso anomalo – comunica l’Azienda che gestisce la mobilità del capoluogo – perché tutte le segnalazioni sono sempre, e si ribadisce sempre, giunte tramite i canali di comunicazione della stessa, centralino, sito web e social network.

IL CASO LANCIATO DA QUESTA DENUNCIA 

Stupisce, inoltre, la precisione dei dettagli della descrizione dell’accaduto con elementi non veritieri come “la chiusura della funicolare per mancanza di personale in ferie…”

L’Amc tiene molto a ringraziare il sindacato per l’attività che sta svolgendo perché consente, all’Azienda, di  spiegare meglio il lavoro che si realizza quotidianamente, con trasparenza, chiarezza e collaborazione, sempre al servizio del cittadino, evidenziando i tanti problemi che possono sorgere giornalmente nella gestione della mobilità pubblica e il pronto intervento che viene messo in atto.

Riguardo al caso specifico sollevato dal comunicato dell’Usb: in data 21 agosto, un lavoratore ha comunicato tardivamente la sua malattia e si è reso necessario doverlo sostituire, richiedendo i dovuti tempi tecnici e la soppressione di alcune corse.

Considerando la brevità del tempo intercorso, non è stato possibile fare un avviso ma, in ogni caso, i nostri utenti sono abituati a contattarci per ricevere un’assistenza pronta e immediata.

L’Amc è grata al sindacato per la collaborazione volta sicuramente al miglioramento del servizio ma i manager aziendali attendono anche i componenti dell’Usb per un confronto chiaro e diretto, non tramite i mezzi stampa.

Si ricorda che la funicolare è chiusa per le consuete attività di ordinaria manutenzione e riaprirà regolarmente lunedì 27 agosto. Si sottolinea che l’Azienda, nonostante il calo di presenze registrato nel periodo estivo, ha, in ogni caso, cercato di venire incontro alle esigenze dell’utenza, garantendo comunque il servizio e mettendo a disposizione delle navette che collegano la stazione di Pié Sala con quella di Piazza Roma”


Se l’AMC voleva ristabilire la parità dopo la denuncia dell’USB diciamo che …ha rimediato lo 0-2.  I rapporti interni con le componenti sindacali vanno gestiti in ufficio e poi le conclusioni magari riportate sugli organi di stampa. Se ed in che modo il sindacato abbia avuto le notizie non fa testo: il caso è successo ed all’azienda municipale non resta che fare ammenda chiedendo scusa all’abbonato per il grave disservizio (condito a quanto pare da un corollario economico di non poco conto). D’accordo Ferragosto, d’accordo personale in ferie, d’accordo sfortuna di malattia improvvisa dell’unico lavoratore. Ma le corse in programma vanno coperte. Il comunicato sarcastico nei confronti di questa o quella sigla non interessa agli utenti: è solo un evitabilissimo autogol.