False dichiarazione in tre interrogatori, in carcere Petrini: indagata la moglie

False dichiarazione in tre interrogatori, in carcere Petrini: indagata la moglie 29 Aprile 2020 Torna in carcere Marco Petrini. La moglie è invece indagata per intralcio alla giustizia in concorso con persone allo stato ignote.

Nuove accuse per l’ex presidente di sezione della Corte di Appello di Catanzaro, Marco Petrini, passato dai domiciliari al carcere dopo che i pm hanno accolto la richiesta del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Salerno, Giovanna Pacifico, mentre sua moglie, Stefania Gambardella, è indagata per intralcio alla giustizia.

Questa mattina gli uomini del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Crotone, e del Servizio Centrale Operativo Criminalità Organizzata di Roma (SCICO) hanno notificato i provvedimenti.

   

Secondo le accuse la moglie di Petrini è protagonista di alcune telefonate nelle quali a partire dal 22 febbraio scorso e in concorso con ignoti, avrebbe indotto l’ex giudice a rendere dichiarazioni mendaci, usando espressioni intimidatorie, in almeno tre interrogatori. Interrogatori di Petrini che magistrati inquirenti e investigatori della Guardia di Finanza di Crotone hanno verificato e appurato e in base ai quali il Gip Giovanna Pacifico ha chiesto e ottenuto la traduzione dell’ex giudice dagli arresti domiciliari al carcere. Le indagini della Guardia di Finanza hanno verificato le sue dichiarazioni, ma sono risultate essere mendaci.

© Riproduzione riservata. Condividi

Fonte