Ex Stac, pronto ad una nuova vita

Con l’allestimento della XIII Mostra europea del Presepe la storica struttura dell’Ex Stac, completamente ristrutturata, è tornata fruibile. La sua vocazione sarà quella culturale. I locali infatti, come ha precisato il sindaco Sergio Abramo durante la cerimonia di inaugurazione, saranno destinati ad accogliere eventi artistici, incontri e dibattiti, e in particolare le esposizioni di artisti e artigiani locali. Al “battesimo” dello storico edificio erano presenti oltre al primo cittadino, il presidente della Camera di Commercio, Paolo Abramo, che ha supportato l’evento espositivo promosso dall’amministrazione comunale in collaborazione con l’associazione As.AR.P, presieduta da Sergio Basile. 

Si tratta dunque di un nuovo spazio a disposizione della città in pieno centro storico e che si inserisce in una sorta di percorso virtuale in cui le tappe sono rappresentate da altre strutture che perseguono l’obiettivo della promozione culturale, come le Gallerie del San Giovanni e Palazzo  Fazzari. L’edificio situato in piazza Matteotti –  l’antica sede della tranvia urbana che collegava la stazione di Sala a Piazza Indipendenza – ospiterà le opere realizzate da maestri di bottega calabresi, nazionali e internazionali per tutto il periodo natalizio per poi accogliere interessanti iniziative di vario genere che contribuiranno a stimolare il fermento culturale del capoluogo calabrese. La struttura si presenta con un nuovo volto dopo l’opera di restyling che ha riguardato il ripristino delle facciate, il rifacimento di tutti gli impianti con tecnologie innovative, la rimozione dei pavimenti. 

Ros. Merc.