Elezioni Calabria, Oliverio: “Si potrebbe votare il 24 novembre” (VIDEO)

“Nell’arco di una settimana-dieci giorni ci sarà un chiaro orientamento” sulla data delle elezioni regionali. Lo ha detto il presidente della Regione, Mario Oliverio, parlando con i giornalisti a margine di una conferenza stampa a Catanzaro.

“Valuteremo nei prossimi giorni, tenendo conto anche – ha esordito Oliverio – dell’orientamento emerso con forza nel Consiglio regionale. Nel Consiglio regionale in modo trasversale tutti gli interventi, sia di consiglieri del centrosinistra sia di consiglieri del centrodestra, hanno premuto e spinto perché si andasse alla prima data utile, quella del 24 novembre. Non so se sarà il 24 novembre, ma – ha spiegato il governatore – l’arco temporale è tra il 24 novembre e il 26 gennaio del prossimo anno. Tenendo conto anche di queste sollecitazioni, valuteremo. Penso che sarà prima possibile, nell’ambito di questi 60 giorni. Una data precisa oggi non sono in grado di darla, ma – ha concluso Oliverio – credo che nell’arco di una settimana-dieci giorni ci sarà un chiaro orientamento in tal senso”.

     

“Oggi sono stato convocato dalla coalizione a partecipare a un incontro, per ascoltare le loro valutazioni e le loro osservazioni e per esprimere il mio punto di vista”. Lo ha affermato Oliverio con riferimento al vertice del centrosinistra sulle prossime elezioni regionali in programma oggi pomeriggio.

“E’ un appuntamento sicuramente importante, perché – ha proseguito Oliverio – ci sarà tutto l’arco delle forze che ha sostenuto la mia candidatura nel 2014 più altre forze e altre liste che sono state annunciate, da giovani universitari e imprenditori e da amministratori locali, e che arricchiscono la coalizione. Mi auguro anche che i problemi che permangono vengano affrontati e risolti perché si vada davvero verso un allargamento della coalizione: noi – ha poi detto il governatore – abbiamo bisogno di partire dai territori, di valorizzare le scelte dei territori, in una linea che ovviamente dev’essere alternativa alla destra e dev’essere molto collegata ai bisogni del territorio e all’azione di governo che deve proiettarsi davanti e nel futuro, perché gli obiettivi che ci siamo posti non si realizzano nell’arco di poco tempo ma sono strutturali. In questi anni abbiamo cambiato trend, però ora bisogna dare il respiro giusto e la proiezione giusta. Sarebbe davvero un suicidio per la Calabria – ha concluso Oliverio – interrompere processi e ripartire ogni volta da zero”.

Fonte