Dune di Giovino, volontari ripuliscono la zona protetta

Molti i cittadini partecipanti

Un pomeriggio dedicato interamente ad un luogo meraviglioso, significativo per la città di Catanzaro.

Sono stati in molti i cittadini che domenica hanno risposto presente all’iniziativa lanciata dall’associazione “Le Dune di Giovino”, volta a ripulire il polo naturalistico presente nella pineta del quartiere marinaro, a pochi passi dalla spiaggia. Muniti di sacchetti e guanti, i presenti hanno raccolto tanti rifiuti. Dal vetro alla plastica, passando per TV abbandonate, copertoni, calzature e tanto altro, i volontari hanno “ripreso” l’area naturalistica. I rifiuti, successivamente, sono stati posizionati nell’area di raccolta in attesa del ritiro da parte dell’azienda preposta.

La giornata è stata voluta fortemente da “Le Dune di Giovino” per richiamare l’attenzione su una zona che va curata e difesa sotto ogni punto di vista, specialmente dalla speculazione edilizia. Per questo motivo e per valorizzare il cosiddetto “turismo ambientale”, l’iniziativa avrà seguito nei prossimi mesi. Tra i volontari, presente anche il deputato Paolo Parentela, da sempre in prima fila per questo genere di manifestazioni, confuso tra i partecipanti come cittadino comune. 

 Raffaele Viscomi, uno dei promotori del progetto “S.O.S. Dune”, non vuole abbassare la guardia su questo straordinaria bellezza incontaminata: “Lanciamo un appello a tutti cittadini, associazioni e istituzione di aiutarci al recupero di questa importante area naturalistica a disposizione di tutti, la partecipazione è aperta al contributo di tutti per la tutela delle dune di Giovino e dell’intera area. Un’area che grazie all’accordo con il comune che ha consentito la chiusura dell’area medesima alle auto, sta lentamente riprendendo tutta la sua bellezza”.

Per chi volesse unirsi al gruppo di lavoro può inviare una mail a: d[email protected] o seguendo la pagina “Dune di Giovino”.