Due vittime del Catanzarese nella tragedia di Genova

Dolore profondo a Curinga e Sersale

Ci sono anche due vittime originarie della nostra provincia nel drammatico collasso del Ponte Morandi di Genova che ha causato decine di morti.

Si tratta di un uomo ed una donna che viaggiavano su auto diverse.

Lui si chiamava Luigi Matti, aveva 35 anni ed era originario di Curinga. Lascia moglie e quattro figli.

Lei Ersilia Piccinini, 40 anni,  partita da Sersale circa vent’anni fa per seguire il marito Roberto, tecnico Sielt nel capoluogo ligure. Dalla loro unione era nato il piccolo Samuele (foto di copertina). Tutti e tre sono periti nel crollo del ponte, trovandosi nel punto sbagliato al momento sbagliato, desiderosi solo di raggiungere un posto per trascorrere il Ferragosto.

Il sindaco di Sersale Salvatore Torchia ha inviato un post in cui invia “alla famiglia Piccinini, a tutte le vittime di questa ennesima ed assurda tragedia italiana ed alla Città di Genova, il nostro più sentito cordoglio.”

 Sgomente le due comunità che hanno seguito prima con ansia poi con profondissimo dolore l’accertamento delle identità delle vittime.

(Luigi Matti, 35 anni originario di Curinga)