Droga tra i farmaci: arrestato dipendente

Al dispensario di Davoli

Occultava la cocaina nel deposito farmaceutico dove lavorava, ma è stato notato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Soverato. Per L.M, 41enne residente a Davoli, incensurato, così, sono scattate le manette perché ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari dell’Arma, durante un controllo, hanno eseguito una perquisizione personale nei confronti del soggetto, all’interno di un borsello, rinvenendo tre involucri di pellicola plastificata contenenti 1 grammo di cocaina e la somma di € 430,00 suddivisa in banconote di vario taglio. Una scoperta che ha insospettito i Carabinieri che hanno esteso la perquisizione sia all’abitazione e sia presso il posto di lavoro del prevenuto dell’uomo, nel quale lo stesso spontaneamente ha consegnato un involucro contenente 16 grammi circa di cocaina, un bilancino di precisione, un cucchiaio in plastica e una busta tagliata in più punti.

Il materiale è stato immediatamente sequestrato mentre il L.M., è stato arrestato e ristretto in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione, in attesa dell’udienza di convalida. La 1^ Sezione Penale del Tribunale di Catanzaro ha convalidato l’arresto, disponendo la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per tre volte alla settimana.