Differenziata: confronto tra Comune, MES e cittadini

Lunedì' l'iniziativa 'Non Rifiuto, io Riciclo”

Il Comitato “Per la Movida e lo Sviluppo Catanzaro” fa sul serio sulla raccolta differenziata. Una questione delicata che riguarda tutta la città di Catanzaro, compresi le tante attività commerciali. A tal proposito, l’associazione, con una nota stampa, annuncia un importante incontro, denominato “Non Rifiuto, io Riciclo” per lunedì 17 settembre presso la Sala Concerti di Palazzo De Nobili. Di seguito il comunicato.

“Premesso che tutti i comuni italiani sono obbligati per legge ad effettuare la differenziazione dei rifiuti, la tematica della raccolta è argomento spinoso ed ancora non compreso nella sua totalità. Dal sondaggio sui rifiuti è emerso un malcontento generale causato dalla insufficiente e cattiva gestione della raccolta ma dai controlli eseguiti a campione nel quartiere Lido è emersa anche un’altra criticità: l’indifferenziata non viene fatta nel modo corretto. Ora che abbiamo aperto il vaso di Pandora contro chi puntiamo il dito? Uno dei problemi maggiormente dibattuti riguarda l’impossibilità di tenere i cosiddetti “carrellati”, destinati alla raccolta differenziata dei rifiuti, all’interno dei locali. Questa circostanza ha portato il posizionamento dei contenitori al di fuori di negozi, locali commerciali e condomini nei giorni diversi da quelli previsti nel calendario stilato per disciplinare il servizio di raccolta. È accaduto invece, che per ragioni in molti casi oggettive e giustificate, in altri per eccesso di emulazione (della serie.. “facciamo come fanno gli altri…”), i vari carrellati sono stati posizionati tutti insieme, e giornalmente, all’esterno a ridosso di strade e marciapiedi. Tale deposito incontrollato e incontrollabile di rifiuti, permette la collocazione di rifiuti anche da parte di privati irregolari. Conseguenza: producendo rifiuti non differenziati la Si.Eco non viene messa nelle condizioni di fare una raccolta puntuale. D’altro canto occorre anche chiedere all’Amministrazione che intensifichi le giornate di raccolta dell’umido per mettere i commercianti nelle condizioni di lavorare in condizioni igieniche adeguate e, quanto prima, realizzare una seconda isola di conferimento rifiuti per agevolare gli esercenti ed i cittadini.  Non mettiamo la testa sotto la sabbia e cerchiamo di prenderci oneri ed onori. Se vogliamo che la «macchina della differenziata» funzioni nel modo corretto, da una parte il Comune di Catanzaro deve attuare una gestione che privilegi l’efficacia, la completezza e l’economicità del servizio, dall’altro gli abitanti devono collaborare alla raccolta, effettuando una corretta divisione a monte ed un corretto atto di conferimento come fine. Cerchiamo soluzioni!

Lunedì 17 settembre alle ore 14.30, presso la Sala Concerti del Comune di Catanzaro, l’Amministrazione, rappresentata dagli assessori Cavallaro (Ambiente) e Sculco (Attività produttive), e il Comitato hanno organizzato un incontro aperto agli esercenti ed ai cittadini. In quella sede verranno illustrate le corrette modalità di conferimento dei rifiuti, l’introduzione di nuovi strumenti informatici mirati ad agevolare e velocizzare il dialogo fra attività commerciali, amministrazione comunale e Si.Eco e tavole di discussione per trovare soluzioni immediate a problemi ormai irrimandabili. La materia è complessa ma dimostriamo di saperci mettere in discussione e che lo sviluppo ci interessa davvero! Possiamo fare le cose in modo migliore così da esigere che tutto funzioni al meglio! Tutti abbiamo ben chiara la situazione. Ci sono mancanze da entrambe le parti ed è arrivato il momento di prendere consapevolezza di ciò che davvero deve cambiare! Lunedì vi aspettiamo tutti!”