Comune Catanzaro, i lavori di Giunta: patrocinio a Catanzaro Sport Village

C’è il via libera della giunta comunale, presieduta dal sindaco Sergio Abramo, alla delibera relativa all’affidamento del cosiddetto progetto “Global strade”, vale a dire la concessione in project financing della gestione e manutenzione ordinaria delle pavimentazioni stradali e della contestuale assunzione dei rischi connessi alle responsabilità derivanti dalla circolazione sulla rete stradale. La delibera dovrà ora essere sottoposta al vaglio del Consiglio comunale.

Il progetto era stato presentato all’amministrazione lo scorso mese di luglio dell’Associazione temporanea di imprese di cui è mandatario il Consorzio Stabile Intesa di Roma. L’obiettivo della pratica, predisposta dal settore gestione del territorio, diretto da Guido Bisceglia, e relazionata dal primo cittadino, è quello di trasferire la gestione globale delle strade comunali a un concessionario privato, che avrà in carico il rifacimento delle sedi stradali, la manutenzione continuata delle pavimentazioni stradali e pedonali, la segnaletica orizzontale e verticale e la gestione del contenzioso sui sinistri, che ha una particolare incidenza sulle pubbliche amministrazioni.

Il costo totale di “Global strade” è di 18 milioni 183mila euro circa, dei quali solo un milione e mezzo di quota pubblica erogata dall’amministrazione. “Spenderemo meno di quanto spendiamo attualmente, ogni anno, per la manutenzione della rete stradale”, ha sottolineato Abramo parlando di “progetto innovativo per le soluzioni di infrastrutturazione tecnologica offerte, che ci consentiranno di migliorare la sicurezza e ridurre i rischi connessi alla circolazione stradale. L’intervento garantirà anche notevoli risparmi per le casse comunali grazie a un abbattimento dei costi e al contestuale miglioramento della qualità di un servizio che è già presente in alcune realtà a livello nazionale, ma che per la prima volta ha un suo centro pilota in Calabria, proprio a Catanzaro”.

Ulteriori risparmi potranno essere, inoltre, conseguiti attraverso il censimento e l’anagrafica del sottosuolo che permetteranno di ricostruire un quadro ben preciso dei sottoservizi presenti sul territorio.

C’è il via libera della giunta comunale alla convenzione con il Mu.Ma – che sarà sottoscritta il 7 maggio dalla delegazione guidata dall’assessore al patrimonio Ivan Cardamone – per una consulenza specialistica mirata alla realizzazione di un Museo del mare e delle tradizioni marinare a Catanzaro. Procede speditamente l’iter avviato dall’amministrazione comunale per costruire le basi di un percorso espositivo unico nel suo genere nel centro-sud. Palazzo de Nobili ha ricevuto nei mesi scorsi la disponibilità da parte dello Stato maggiore della Marina militare per l’assegnazione a titolo gratuito di un sommergibile della classe Nazario Sauro. Dopo l’approvazione all’unanimità da parte del Consiglio comunale della proposta finalizzata alla realizzazione in area adiacente al Porto, ora la giunta ha proceduto ad autorizzare l’intesa con il Mu.Ma di Genova per attività di consulting che consentano di condividere con Catanzaro il know-how maturato dall’istituto ligure grazie alle rilevanti esperienze nazionali e internazionali in campo scientifico e museologico.

“La collaborazione avviata con il museo di Genova a seguito del sopralluogo di fine gennaio – ha commentato l’assessore al patrimonio Ivan Cardamone – porterà alla definizione di un progetto preliminare di fattibilità che, dopo un’apposita intesa con l’assessore al turismo, Alessandra Lobello, e le Organizzazioni di categoria delle strutture ricettive della città, sarà finanziato con parte dei proventi derivanti dall’imposta di soggiorno. Non posso che ringraziare la collega Lobello per la disponibilità dimostrata nel voler condividere un progetto su cui gli albergatori hanno espresso il proprio entusiasmo e fornito suggerimenti che saranno attentamente valutati e tenuti in debita considerazione. Ci sono, quindi, tutte le premesse per dare seguito ad un iter concertato in tutte le sue fasi e replicare anche a Catanzaro un modello di successo che, nel caso del Mu.Ma, ha visto offrire un’attrattiva in grado di far registrare oltre 100mila visitatori all’anno. Un’idea vincente capace di proiettare il Capoluogo al centro dell’attenzione nazionale valorizzando l’immenso patrimonio legato alle tradizioni marinare, alla pesca, alle riserve naturali e alle aree protette che caratterizza il nostro territorio”.

La giunta comunale nella seduta odierna ha anche dato il via libera all’apposizione di due targhe commemorative. Sono state, infatti, approvate le proposte del settore servizi demografici, illustrate dall’assessore Alessandra Lobello, per l’autorizzazione all’installazione della prima targa ricordo in memoria del defunto Barone Francesco Varcasia, all’inizio di via F.lli Plutinio, e della seconda in Largo Prigioni, su un muro di abitazione privata.

L’esecutivo ha dato l’ok anche alla compartecipazione del Comune alla V Giornata della cultura, promossa dal Leo Club Catanzaro Host, e al 27esimo Festival Danza Calabria curato dall’Asd Ars Nova Danza. E’ stato, inoltre, concesso l’Auditorium Casalinuovo alla Prefettura per la cerimonia di consegna delle stelle al merito del lavoro prevista per giorno 1 maggio. La giunta ha poi varato le delibere relative alla delimitazione e assegnazione degli spazi per l’affissione dei manifesti elettorali e alla concessione dei locali comunali ai partiti e movimenti per le elezioni europee del 26 maggio.

Infine, è stato concesso il patrocinio gratuito per la terza edizione dell’iniziativa “Prefigurare il futuro: metodi e tecniche per potenziare speranza e progettualità”, organizzata dalla Fondazione Patrizio Paoletti per l’8 maggio, per la seconda edizione del Catanzaro Sport Village e per la terza edizione della Fiera “Gnam! Festival europeo del cibo di strada” prevista dal 9 al 13 agosto.

Fonte