Catanzaro: “sul social le cariche istituzionali è come fossero al bar”

“Abbiamo da tempo capito quale è il vulnus dell’amministrazione Abramo. Le tante, troppe persone che del sindaco non hanno ancora imparato lo stile, certamente popolare ma sicuramente pragmatico e poco avvezzo agli scontri in cui non ci sia la possibilità di confrontarsi, anche nel modo più aspro, con gli avversari”. Lo afferma in una nota il consigliere comunale Eugenio Riccio. “L’epoca dei social – scrive – se da un lato è una grande conquista di libertà e democrazia, dall’altro non può consentire a delle cariche istituzionali di poter uscire dal loro ruolo e dire o scrivere ciò che vogliono come se fossero al bar. L’avversario politico , quando anche fosse il peggiore degli uomini, resta un uomo (o una donna) da affrontare nelle sedi opportune e con i modi giusti. Ecco perché invitiamo tutti coloro che hanno ruoli istituzionali a moderare i termini poiché la loro sfera privata è, volente o nolente, limitata dalla loro dimensione pubblica. E solo questo basterebbe ad essere d’esempio. Poi, laddove si volesse invocare la satira, allora ricordiamo che per esercitarla esistono fior fiore di scuole da cui imparare

Fonte