Catanzaro, sicurezza quartiere Lido: istituire sede vigili urbani

“La sicurezza a Lido costituisce un tema attuale che deve essere affrontato in modo immediato e diretto”. Lo afferma Francesco Pitaro de Il Pungolo per Catanzaro.
“Il sovraffollamento di Lido, infatti, se da un canto ha determinato lo sviluppo del quartiere marinaro e delle attività commerciali, dall’altro canto, tuttavia, ha determinato e determina ripercussioni sul piano della sicurezza. In questo contesto cittadini privati ed operatori commerciali devono stare dalla stessa parte e pretendere il rispetto del loro ineludibile e primario diritto alla sicurezza. Ed infatti, la movida deve essere divertimento e spensieratezza e non può certo trasformarsi in una insidia o minaccia per gli incolpevoli operatori commerciali, i comuni cittadini e per i ragazzi che chiedono pacificamente un po’ di svago. Ed allora, ben vengano le iniziative, come quella svoltasi ieri a Lido, in cui viene affrontato il tema della sicurezza. La soluzione al delicatissimo tema non può che rinvenirsi nella “rete” che deve essere costituita da operatori commerciali, cittadini privati e istituzioni le quali devono garantire tempestivi interventi al fine di prevenire, se possibile, o sopire tempestivamente eventuali eventi che minacciano la incolumità e la sicurezza di tutti. In questo contesto potrebbe aiutare l’intera comunità la istituzione di una sede della polizia municipale nel quartiere Lido di Catanzaro con la presenza anche notturna di agenti che possano, insieme agli altri organi di controllo, garantire controlli ed interventi continui e costanti a tutela degli operatori commerciali, dei cittadini privati e dei ragazzi che cercano nelle serate della movida solo svago, divertimento e sicurezza. Ed allora, il Comune di Catanzaro si attivi per la sollecita istituzione della sede della polizia municipale anche a Lido che potrà certamente dare una mano nell’attuazione del diritto primario alla sicurezza reclamato legittimamente dall’intero quartiere marinaro”.

Fonte