Catanzaro, Rotundo: “Pulizia, situazione sempre peggiore”

“Siamo alle solite. Purtroppo già tempo fa avevamo segnalato lo stato di sporcizia di alcune zone di Catanzaro, soprattutto facendo notare che quelle del centro (zona Corso Mazzini) e non solo, avrebbero bisogno di un occhio di riguardo, proprio perché sono l’ingresso della nostra città. Ma con grande rammarico la situazione invece di migliorare peggiora.”

Lo afferma in una nota Cristina Rotundo, consigliere comunale di “FareperCatanzaro”

     

“Capisco che i cani (ma non solo), contribuiscono a tutto questo. È un dato di fatto che loro non possono farci nulla, sono i padroni che più che altro dovrebbero munirsi di bottiglietta d’acqua per sciacquare. Ma questa comunque non è una giustificazione alla totale assenza di lavaggio dei marciapiedi della città, come inoltre previsto dal contratto d’appalto tra Si.Eco. Spa ed il Comune di Catanzaro, rif. CIG 597344853A Art. 6 – Punto J), ricordando inoltre all’assessore al ramo che, ai punti F) e G) dello stesso articolo, è previsto anche il lavaggio interno ed esterno con trattamento igienizzante di tutti i contenitori stradali, e dei, (udite udite) contenitori, anche quelli affidati alle utenze domestiche e non domestiche in comodato superiori ai 100 litri.

Perché l’amministrazione comunale quindi non applica le penali all’impresa appaltante per i servizi non espletati e, profumatamente pagati dai cittadini con i soldi delle loro tasse? Perché non lavare i marciapiedi? In ogni città che si rispetti questi servizi devono esserci. Poi ci chiediamo perché i turisti sono in calo e la gente diserta la città. Voi andreste a trovare con piacere qualcuno in una casa sporca? Chissà se l’assessore ripescato lo ha mai fatto o ci risponderà che anche questa volta siamo faziosi e che questi servizi previsti nel capitolato d’appalto erano già scadenzati nel cronoprogramma del suo libro dei sogni o di qualche adepto che gioca una partita tra la nostra politica seria contro le loro barzellette mascherate da nuovismo.”

Redazione Calabria 7

Fonte