Catanzaro, MSI-Fiamma Tricolore: “Eventi concentrati solo in una parte della città”

“E’ certamente compito di una Amministrazione Comunale vicina alla gente quello di promuovere ogni iniziativa che porti lustro alla Città e che faccia divertire e rilassare la gente in questi giorni infuocati d’estate. Ed è certamente apprezzabile che Catanzaro “sponsorizzi” un evento di grande respiro culturale e di indubbio ritorno in termini di visibilità addirittura nazionale qual è il Magna Grecia Film Festival”. Lo afferma in una nota Raffaele IIritano, Responsabile Cittadino del Movimento Sociale Italiano-Fiamma Tricolore

“Ma poi continuare a concentrare eventi ed appuntamenti solo in una parte della Città – e rassicuriamo tutti non è nostra intenzione contrapporci ad alcuno né incentivare deleterie “guerre tra poveri” – tralasciandone il resto non è certamente altrettanto segno di buona e corretta gestione delle poche risorse che oggi possono essere impiegate in questo settore della vita pubblica.

     

Nel calendario degli eventi, tranne qualche meritoria iniziativa di singoli o gruppi di privati cittadini magari localmente uniti in associazione, si sono perse le tracce della parte a Nord del Capoluogo; il Centro Storico assomma agli atavici ritardi un periodo di caos dovuto alla modifica dei sensi di marcia (sulla validità dei quali evitiamo, per ora, ogni valutazione); Gagliano vedrà partire domani la tradizionale Fiera di San Lorenzo senza che nessuna delle istituzioni comunali (nemmeno quelle di settore) si sia presa la briga di promuoverla in alcun modo ed oggi sembra destinata ad una edizione veramente “povera”, forse la più povera degli ultimi anni,ed in controtendenza a quanto era successo lo scorso anno laddove, per merito della struttura dell’assessorato preposto alle Attività Commerciali, l’evento aveva ricevuto l’attenzione di tanti operatori e, di conseguenza, di una ritrovata e rinnovata utenza o, almeno, di una affluenza di cittadini veramente inusuale rispetto agli ultimi anni in precedenza.

Tanto dimostra che quando si opera in sintonia con i gusti e le tradizioni i risultati ci sono, quando invece l’opera amministrativa si lascia guidare da scelte clientelari e personalistiche si registrano solo malumori e insuccessi che questa Segreteria spera i Cittadini ripaghino con la stessa moneta all’atto di esprimere la loro fiducia a questa classe di politicanti nelle urne”.

Redazione Calabria 7

 

Fonte