Catanzaro, incuria e degrado nel quartiere Santa Maria

Continua spedita l’attività delle due associazioni, A Funtanedda e A Voce Alta, nel quartiere di Santa Maria.
Dopo una condivisione raggiunta negli ultimi incontri, oggi, le due associazioni, hanno effettuato un sopralluogo nel quartiere per evidenziare incuria ed inciviltà un connubio che mette in evidenza la terza faccia della medaglia.

Difficile ma non impossibile, continuano le due associazioni, riportare il quartiere ai suoi splendori, un grido condiviso da centinaia di cittadini che sui social hanno apprezzato l’iniziativa condividendo e suggerendo il percorso da seguire.

Malinconia di un quartiere che negli anni, ha consentito a tutta la cittadinanza di apprezzare momenti di spettacolo, cultura e non da meno, spazi puliti e sicuri fortemente frequentati dai giovani del tempo.
Tutto deve ritornare come allora, ognuno deve iniziare a fare la propria parte con impegno e serietà, sulla base di programmi ed interventi condivisi con i cittadini senza propaganda “politica”.

Siamo già pronti con una serie di iniziative, idee e proposte da sottoporre all’amministrazione comunale che, associate all’impegno di chi vuole fare, contribuiranno ad un’opera di risanamento e rilancio.
Tutelare i nostri quartieri significa contribuire a garantire un cambio di rotta, comprovato dall’interesse di tutti, per avviare un processo di trasformazione partendo dalle istituzioni e finendo al cittadino.

Redazione Calabria 7

Fonte